Diventa un mio compagno di Blog!!

giovedì 30 agosto 2018

Aquisti inutili : il dilemma della carta igienica!!!!


Quanto tempo impiega la carta igienica a decomporsi?
















Perennemente alla ricerca di una carta igienica che renda equilibrato e bilanciato il rapporto Prezzo-Lunghezza e durata, eccomi entrare nell'ennesimo negozio per comparare i prezzi di quelli visitati in precedenza...  Mi soffermo su dimensione, diametro, numeri di veli e decori accattivanti...
Ma poi? che senso ha spendere tanto per buttarla tutta dentro al WC?
L'idea che si decompone in tempi ristretti mi fa andar via il pensiero di eliminarla completamente dai miei acquisti per passare a una più igienica pulizia con acqua e sapone.
Ma poi? avete mai fatto caso alle invenzioni pubblicitarie presenti su alcune confezioni?
-"pulito completo" ; e quì il pensiero va alle confezioni della stessa marca ma senza la specifica postilla... lasceranno residui?

Promemoria per la prossima scorta!





martedì 28 agosto 2018

Gli alberi=la nostra vita!

Durante un pomeriggio di aiuto compiti delle vacanze a una bambina delle elementari ecco che mi riappassiona il ricordo al pensiero della fotosintesi.
Fortunatamente per lei non avevo la connessione internet sul cellulare altrimenti avrei invaso il cranio dell'innocente di informazioni sull'importanza della presenza degli alberi per noi esseri umani, senza di essi saremmo spacciati, senza il loro ossigeno saremmo già morti, senza la loro presenza molte terre sarebbero già sgarrupate... ma questo è un'altro discorso...
Curiosità:Una stima indica che un grande albero che abbia un diametro di 100 cm ad altezza petto di un uomo, rilascia 0.31 Kg di ossigeno al giorno. Un albero più piccolo, diametro 30 cm circa, rilascia solo 0.06 Kg al giorno. Per confronto un uomo usa 0.84 Kg di ossigeno al giorno per la respirazione.
 Dentro la Parola: Foglia.
Compito a casa: aprire il quaderno e ripetere "ogni foglio è una foglia e ogni foglia è un foglio". Così l'origine della parola sarà più chiara: sia la foglia che il foglio derivano dal latino Folium. E siccome per la cura dell'ambiente non si muove una foglia, ossia nessun si prodiga, il compito a casa va ripetuto anche a scuola: "ogni foglio è una foglia e ogni foglia è un foglio" per ricordarsi di non sprecare la carta. Saranno felici coloro che sull'inquinamento del nostro pianeta hanno mangiato la foglia, ossia sono consapevoli dei rischi che corre la natura. Mangiare la foglia, infatti, significa rendersi conto di una situazione. Quando gli animali smettono di prendere il latte e cominciano a "mangiare la foglia", cioè a nutrirsi da soli, sono ormai cresciuti. Venne, quindi, associato a questo detto il concetto di maturità e saggezza di una persona. Mangiamo la foglia, prima che cadano tutte.
Tratto da un'enciclopedia per ragazzi sulla terra.

domenica 26 agosto 2018

Ultimo giorno con l'umana!

Dice che deve disinfettare casa la bastarda!!!
Almeno potrebbe stare zitta per evitare di urtare la mia sensibilità canina... e invece no... me lo dice direttamente senza rendersi conto che un pò mi dispiace, avrò un'altra casa da profumare, ritroverò la mia padrona ... insomma!! Nell' ultimo giorno in questa dimora potrebbe anche chiamarmi in modo differente... Puzzone io... "BhhAAAhhhh!!!"
Giocando al gioco "Fingiamo di avere la cacca così l'umana mi tiene fuori casa" (me lo ha insegnato una cagnetta bedge incontrata per caso tra i viali, una sola volta.. poi mai più) la tiro giù dal letto alle 5 di mattina per poter fare un giro tra la fresca brezza e i desertici viali.
<AnnusoAnnusoAnnuso> mi piace annusare tutto e... non era solo un gioco!!!
Ma la deve sempre raccogliere? UFFA!!!! Questa perdita di tempo mi fa rabbrividire il pelo, perché non si può lasciare lì, accovacciata sul ciuffo d'erba come trofeo degno del mio passaggio?

sabato 25 agosto 2018

Telecom, Tim, Vodafone, tre e i vari gestori delle compagnie telefoniche

Le chiamate agli operatori telefonici sono così...
A chi non è capitato di attendere lunghe attese ascoltando l'interminabile musichetta a volte bella, a Volte insopportabile altre volte talmente piena di pubblicità da renderne impossibile un decente ascolto.
Poi? Cosa Accade?
Arrivi a parlare con la persona e  speri di aver fortuna...
A chi non è capitato di ricevere informazioni Sbagliate?
Informazioni talmente sbagliate che quando le racconti all'operatore successivo rischi degli insulti.
Chi di voi si è trovato, dopo lunghe e lunghe attese e dopo aver già spiegato il problema, di trovare la linea interrotta e dover ricominciare da Capo? A me è capitato, fatalità? Casualità di un'improvvisa interruzione nella linea? Oppure l'operatore che mi è capitato non aveva voglia o non aveva le competenze per rispondere a quella Domanda?
Mi piacerebbe andare personalmente dentro a un call center per vedere cosa accade!
Fatto sta che uno degli operatori indicati mi deve 30 euro e mi dovrebbero arrivare a settembre tramite bonifico, un altro mi deve tre fatture non ancora ricevute nonostante la mia chiamata alla sede di Roma.

Le balle dei Call center.

-Non si possono inviare le fatture tramite MAIL se non previo pagamento di 6 euro a fattura.
-Mail Pec inserita sul sito di uno di questi e avuta da un operatrice,  inviata mail Pec con la mia casella di posta Pec, risultata non esistente perché è tornata indietro come mancato recapito.
-Per non parlare delle maree di volte in cui mi è capitato di sentir nuovamente il "tututututu" perché l'operatore non aveva la voglia, la competenza o i mezzi per rispondere alla mia domanda.


Che Poi? Mi chiedo... è possibile che non ci sia modo di contattare nessun altro oltre i semplici Operatori? Un conto se hai un problema piccolo di semplice gestione ma quando hai problemi più grossi di fatturazione o di non competenze distribuite vocalmente da dubbi individui perché non avere la possibilità di contattare direttamente un ufficio della Direzione?
Perché dovrò provare a contattare la sede di Roma chiedendo per finta di un ufficio apposito per sorvolare la Segreteria?
Mica tutti hanno le possibilità di fare queste cose,  non è da tutti stare ore e ore al telefono provando più operatori perché mi è spesso capitato di avere differenti informazioni per una stessa domanda.



-

Effetti cromatici narrati.

Ogni favola ha la sua rilevanza, ogni racconto narrato trasmette un sussulto di emozioni e di stati d'animo allo spettatore interessato, a quello distratto ma, soprattutto, risveglia quella fantasia che può essere rimasta assopita nel cuore dell'anima.
La rievocazione di ciò che è stato e che potrebbe essere accende i riflettori, la musica e la poesia sul castello ignaro dell'evento che gli capiterà addosso, il giullare intrattiene la folla con versi in rima degni del trascorso tempo.

E dopo questa poetica introduzione che mi è esplosa nella mente e tra le dita torniamo a parlare non in poesia ma in modo comune... altrimenti ci annoiamo!
Nonostante sia un evento organizzato da una pro loco devo ammettere che questi ci sanno fare,non è la classica e consueta fiera con tre bancarelle, cibarie e qualche fuochetto improvvisato ma una riproduzione medioevale ripresa in modo veramente eccellente e con giochi interattivi antichi molto interessanti.
Come il combattimento tra guerrieri teleguidato dalla mano di due bambini con il classico Joystick dei videogiochi o lo spettacolo degli sputafuoco, musicisti, acrobati nonchè i banchi degli antichi mestieri come il maniscalco, la lavorazione dei prodotti per fabbricare un foglio di carta (visto l'anno scorso quest'anno non l'ho notato attivo)... insomma tante curiosità.
Quadri in sasso con effetto tridimensionale.


Ma, tra tutti questi banchi, una domanda mi è sorta spontanea: I mercanti che non emettono lo scontrino come lo pagano il fisco? ogni bancarella in cui ho acquistato qualcosa non mi hanno consegnato lo scontrino, solo uno era regolare: il classico gnocco fritto che il Pd sotto false sembianze della pro loco distribuisce in ogni festa di paese e che fa la figura dell'onesto in mezzo alla massa.
Sono andata a mangiare un Borlengo , di solito non amo quelli preparati in strada; sono fatti in modo frettoloso, con poco condimento e con poca attenzione, non stavolta però, notando un personaggio di cui ho già assaporato la cucina, mi son fermata ad ordinare il mio condito in modo tradizionale.
La ragazza mi comunica immediatamente che il tabellone con i prezzi sarebbe arrivato a breve (cosa che è avvenuta al termine del mio pasto) e mi fa sapere il prezzo a voce. Non ho fatto molto caso al fatto che anche questo banco non mi ha emesso lo scontrino, gli ambulanti li capisco un po ... stanno tutto il giorno al caldo infernale o al gelo, devono coprir tutto se malauguratamente sopraggiunge una tempesta e, se la sfiga gli porta bene, guadagnano giusto il compenso della giornata.
Poco distante un venditore di Borlengo al taglio... la differenza con quello tradizionale? viene steso su una macchina anziché nella consueta padella, farcito, piegato e tagliato in pezzi quadrati... insomma più piccolo del tradizionale con solo 50 centesimi di differenza... costa troppo in proporzione alla dimensione.
Poi non capisco, non so chi di voi ha mangiato un borlengo e ne ha assaggiato la consistenza; il tradizionale è friabile, se venisse tagliato a fette si squaglierebbe tutto... boh... forse un giorno lo proverò...ma non mi convince molto!

Poi i fuochi e i racconti narranti!



Nonché una parte della favola narrata!

venerdì 24 agosto 2018

Le spiagge della mente.

Ho avuto il piacere di conoscerlo e di acquistare uno dei suoi Cd durante la festa del cioccolato a Castellarano, era l'ormai lontano 2010 quando l'ho sentito suonare per la prima volta e di toccargli l'arpa... e si... oggi non è stata l'unica volta che ho pizzicato le corde tese ma oggi è accaduto di meglio.
Gli chiedo nuovamente di provare e lui mi fa sedere al suo posto e strimpellare sei note tutte in una volta... una poesia di note e di emozioni.

Ma in questo post voglio lasciar spazio a una sua melodia, oltre a quella del video, voglio scrivere il testo dei una delle musiche presenti sul CD che ho acquistato ormai 8 anni fa.

Un invito ad apprezzare gli umani sentimenti ed i brevi attimi di sana felicità che contribuiscono a costruire qualcosa di positivo nella nostra esistenza.


Bianca Maya dal cielo, vide cadere un fiocco di neve.
Dal cielo la piccola Maya vide cadere solo un piccolo fiocco di neve
Maya bianca bambina, nuvola lontana, libella effimera tu sei
Maya bianca bambina,Maya bianca bambina, ti chiama il vento, segui il vento e vai

Maya voleva vedere più da vicino quel fiocco di neve
E, favilla curiosa, giunse di corsa con la mano tesa.
Maya svelta nel gesto colse quel fiocco e rise giuliva
Ma sorpresa restò allucinata in mano il fiocco non c'era più
Notte nel suo mantello nera ondeggia in un ballo, favola iridescente ti scioglierai.


Clicca qui per accedere al suo sito

lunedì 20 agosto 2018

INCONTRI!!!!!

«UN, DUE, UN, DUE, UN, DUE......... »
E queste cosa sono?
« STOOOOP!!!!!! Signor cane in nome di tutto il formicaio le chiedo il permesso di visualizzare la sua ciotola, lei è un nuovo componente abitativo e i suoi predecessori, una banda di gatti denominati "cagotti" hanno sempre acconsentito a un ecquo scambio culinario.. anche lei ne è interessato?» 
Questi nanerottoli mi devono dire quale può essere il mio guadagno altrimenti li caccio via in un sol morso!!!
«Le spiego subito signor cane; lei ha per caso, all'interno della sua ciotola,un alimento che non gradisce ma che la sua umana continua a rifornirle? »
Cioè questi mi stanno dicendo che posso liberarmi del tonno? Geniale!!!! Ma com'è possibile? 
«Vede signor cane, se ci da il suo permesso di entrare nella sua ciotola noi preleviamo il tonno che conserveremo nella nostra tana come scorta per l'inverno e lei potrà fingere di aver finalmente vuotato la ciotola che può essere pronta per un nuovo e succulento pasto. »
WOW!!!! Se mi dicono dovè l'ingresso della loro tana li aiuto nel trasporto.
«Non ci occorre aiuto, la nostra squadra ha sollevato un'intero croccantino nel periodo in cui erano i Cagotti i padroni di questa dimora, dateci solo il suo consenso per la ciotola »
Prego... Prego... da questa parte.....
«Conosciamo la strada!!!!»
WOW!!! Che organizzazione hanno queste formiche, Caspita... hanno già portato via due bocconi!
«Ragazzi dobbiamo chiamare rinforzi, qui c'è proprio una scatoletta intera»
Oh!!! L'umana è di ritorno, vado a scodinzolargli un po tra le zampe!
«Ragazzi RIIITIRATA!!!!!!! Arriva con lo spruzzino »
«Forza, Forza, Forza... l'ultimo esercito è stato spazzato via in un secondo, i nostri miogliori uomini sono stati gettati nei rifiuti dopo un semplice colpo di "PFFFF" »   

sabato 18 agosto 2018

Umani... che strana razza!!!

E Me la Indica Pure...
Lo so da solo che quella è la mia ciotola;
So benissimo che dentro c'è il Mio cibo...
E lei che non capisce che voglio qualcosa di più succulento della solita manciata di croccette oppure sono io che non mi spiego bene?
ECCO!!!
Forse l'ha capito...
Sta andando verso il frigorifero...
Lo apre...
Prende una ciotola verde...
Chiude tutto...
Torna verso la Mia ciotola e...
"BHHAAHHHHH  !!! "
Il wurstel mi piace ma non me lo può mischiare con le croccette... Ma guarda che spreco... Mi fa fare fatica anche per mangiare... Come se non bastasse il puzzo di Talco e agrumi...
Darmi un pezzo intero no eh????
Io non la capisco; Fa fatica lei a spezzettarlo in minuscoli pezzettini, faccio fatica io a separarlo dalle crocche (e non sempre ci riesco).
Perché dobbiamo complicarci in due la vita?
Umani ... Che strana razza!!!!

BHHAAAHHHHH !!!!! Questo Puzzo di .....

Eccomi legato al termosifone della cucina come un volgare ladro di pollame..
Per quale motivo?
Quest'umana sta passando una pezza bagnata d'acqua nel pavimento... una pezza che ha un'orrido odore ... POI CHIAMA ME PUZZONE...
Da non crederci!!!!
Cosa si crede?
Che sono io a sporcare?
Mi pulisce pure le zampe con delle salviette appena torniamo dalla passeggiata....
Questa è pazza!!!!
E io che mi sporco apposta di terra per annusare il gustoso odore del fango appena bagnato dalla pioggia, del fogliame che si mischia alle feci fresche, dall'urina abbandonata dalla dolcezza del n° 70.
E lei? come si permette di coprir tutto con quell'orrida pezza dal puzzo di talco?
E ora sta pulendo il pavimento con cosa? <Sospiro>
"BHHAAHHH !!! Anche il puzzo di agrumi mi fa venire il mal di testa"
Devo trovare il modo di profumarla un pò questa casa altrimenti proprio non resisto, col naso appoggiato alla piastrella poi... l'aroma è più forte!!!

In giro tra i colli con l'umana!

Oggi giro in auto...
CHE FATICA!!!!!
Ho ancora il fiatone e i polmoni mi fanno ansimare senza pietà!!!
Per portarmi dove poi? sotto ad una pianta con la solita ciotola piena d'acqua a terra e il bastoncino come premio per la lunga attesa...
Come se non ci fossero alberi vicino casa....
Il parco ne è pieno e lì mi sono già fatto un sacco di amici.. SONO ARRABBIATISSIMO!!!!
Il bastoncino se lo può mangiare lei, così impara a farmi salire in auto...
Veramente ne sono tentato; di tanto in tanto il raro vento trasporta un sacco di odori .. tra cui il suo... Quasi quasi lo addento...
NO!!!! DEVO ESSERE FORTE !!! Non devo cedere alle lusinghe tentatorie che gli umani sono abituati a utilizzare con noi...
I minuti trascorrono e l'umana si è messa a leggere, qualche mosca si avvicina, ho cercato di mangiarme qualcuna per consolarmi del mancato bastoncino che giace ancora a terra, ma nulla... sono più veloci... bastoncino mio come posso addentarti senza che l'umana si accorga della tua mancata presenza?
UHUHUH... lo spettacolo si sta vivacizzando, già la seconda bionda umana mi fa apprezzamenti e coccole... nulla da dire, con le bionde riesco ad avere un certo fascino. Come ieri sera, l'umana entra in gelateria e mi mangia un cono intero davanti agli occhi, nemmeno il cono mi ha lasciato la bastarda.... Dietro di lei una donzella bionda, c'ho provato ma lei nulla... non sono riuscito a toglierle la coppetta, però mi ha fatto i complimenti!!! Mica come l'umana che ho in casa... lei continua a chiamarmi "Puzzone".

mercoledì 15 agosto 2018

Sgrat Sgrat Sgrattose e non tenere Coccole Miciose!!!

Lui è un gatto che non scende a compromessi, ho provato a prenderlo in braccio con la schiena all'ingiù per grattargi il pancino durante una breve coccola miciosa ma lui nulla....
Nonostante ho l'assoluta certezza di una sua gradita "Sgrattinata" sulla pancia, non ha ceduto nel lasciarsi andare alla coccole, solo in un brevissimo istante l'ho visto godere di tali grattosità per poi tornar subito agile e attento al mondo reale correndo a sfogar unghie e stress felino sulla mia libreria...
Ama, in particolar modo, sonore pacche sulla schiena... un gatto sadomaso!!!

Come funziona un cane quando Diluvia?

Sul Web si trovano sempre consigli pratici e utili per trovare una soluzione ai problemi che insorgono nella vita quotidiana. come in questo caso...

Con il pavimento appena pulito e l'aroma di Limone che ancora si sente dopo la rapida "asciugata" ecco giunta l'ora di portare Mr Muscolo a fare i suoi bisogni.
Apro la porta, lo scatto per balzar fuori è evidente ma lo spettacolo viene interrotto dalla pioggia incessante che continua a scendere dal cielo... lui si ferma ad osservare il continuo e rapido scorrere del temporale, indeciso se correre a vuotare la vescica o trattenersi un poco per non bagnarsi le zampette.
Anche io sono preoccupata; non ho mai portato a spasso un cane con la pioggia, in precedenza mi è andata sempre bene; o aveva appena smesso oppure era in procinto di iniziare, ma ora non possiamo trattenerci... troppe ore son trascorse e quella vescica rischia di scoppiare.
Il timor mio è l'odore; io e L'affettuosamente soprannominato "Il Puzzone" ci buttiamo sotto la pioggia per una veloce camminata verso il parchetto vicino a casa."Chissà che odore di cagnuzzo avrà al nostro rientro" penso tra me e me mentre lui è impegnato a cercar il luogo più adatto per deporre le sue feci, "e se lo asciugo con il phone? oppure è sufficiente un'energica stofinata con un'asciugamano?", il link in alto e i suggerimenti di un'amica mi hanno tolto ogni dubbio... l'odore di cagnuzzo però si sente e cercherò di spruzzar shampoo secco non appena il tempo sarà un poco più mite.

Dog Sitter; 1° GG Con Mr Muscolo!

Stesi su un campo, tra le verdi foglie e i suoni fievoli di grilli e lontane campane, lui, Mr Muscolo, si accinge a far conoscenza con l'umana ... ancora deve abituarsi a lei, d'altronde la sua padrona l'ha abbandonato solo da tre ore e si sente ancora frastornato.. talmente tanto che non ha ancora introdotto nulla nella sua rumorosa gola.
La giovane le pare appetibile, ha già provato, invano, a fargli ingurgitare pietanze.
Lei ha già mangiato, una seconda colazione dopo il tragitto in auto ci stava a dovere ma lui? Desolato e sconsolato da luogo e persone a lui completamente sconosciute cerca, a suo modo, di far amicizia con l'umana che è con lui.
Lei lo sgrida, lo sgrida perché non capisce che non sa cosa fare; steso in un prato non è abituato a stare, soprattutto in uno completamente isolato dove solo poche auto hanno accesso... che fare? Come passare il trascorrere dei minuti? Annusa l'umana e capisce che gli piace il suo odore ... ci prova, la  gamba ha sempre un fascino fascinoso e lui ha voglia di distrarsi un pò. Con indifferenza ma puntando dritto sulla preda prova a farla sua e si ritrova legato a un'albero più distante in attesa dell'interruzione del riposino della sconosciuta.

domenica 5 agosto 2018

Adozioni a distanza, diffidate delle associazioni!!!

La risata della suora assomiglia a quello di Crudelia de Moon nelle sue scene più perfide... ora si è modernizzata e utilizza what's app per chiamare dal suo paesello del Madagascar per tenermi aggiornata sulla piccola che ho adottato adistanza.
All'inizio i timori erano grandi; già mi immaginavo la suora intenta a raccogliere fondi illeciti per costruirsi una villetta per la vecchiaia. Poi mi son tranquillizzata e pare che la religiosa sia parente di quasi tutti i bambini bisognosi che vivono in quella comunità per questo ha solo l'interesse a far loro del bene. Con 100€ all'anno si mantiene un bambino, le fotografie anuali (e non solo grazie a what's app) mi danno da pensare solo il bene per il fine di questo denaro. Nella ricerca e la scelta della nazionalità ho valutato anche le associazioni; ne esistono miriade e tutte ti danno la possibilità di detrarre fiscalmente l'importo donato dalla dichiarazione dei redditi... ne esistono per tutti i luoghi e per tutte le età; "bambini a distanza", "bambini in vicinanza", "Ragazze madri per sostegno"... è possibile passare anche all'adozione di animali, di alberi, di orti... insomma tutto è adottabile se "sborsi la pila"!!!
Ma di questo tipo di associazioni non mi fido... per questo motivo ho cercato di evitare di appoggiarmi a loro e ho preferito cercare una via più diretta e (mi auguro) più sicura.
Ai vertici di tutte le associazioni ci sono stati ladrocini e boicottaggi di denaro..almeno una persona ci prova... poi c'è chi ci riesce e chi no...
Il fatto che sia un'ente benefico crea nella mente (soprattutto in quelle più religiose) la certezza assoluta che il denaro verrà gestito nel migliore dei modi possibili.
E invece? si vanno a leggere notizie contrarie a ciò che il buonismo decanta... di come il forte vince sul debole per capacità ingannevoli e manipolatorie (e in gruppo queste persone dall'abile capacità persuasiva sono spalleggiativamente più forti).
Con questo non sto dicendo che un gruppo è malefico dico solo che, in alcuni casi, è più facile distruggere il pensiero di un singolo se diverso da quello del gruppo, quest'ultimo può essere un pensiero individuale ben pubblicizzato per coinvolgere persone che, diversamente non gli sarebbe neppure balzato in mente il pensiero.
Giusto o sbagliato?
Dipende...
Sbagliato se, chi porta avanti il progetto ha fini economici personali o progetti di alleanze distruttive o inconcludenti.
Giusto se il fine porta benefici a un discreto numero di persone e prepara il terreno a progetti concreti e idee innovative.

mercoledì 1 agosto 2018

ESODO ESTIVO!!! Questione di Tonnellate....

Di auto stracariche di bagagli ingombranti in stile "Film Fantozziano" se ne vedono poche oggigiorno; oggi mi è capitato di assistere a un "super carico"gestito dai vicini in partenza per il Marocco che mi ha incuriosito assai...
L'auto è veramente piena, la scorta per un mese per tutti occupa molto spazio e mi ha dato l'impressione che il carico fosse veramente eccessivo.. il baule, completamente pieno, non lascia spazio a nessun altro oggetto e il portapacchi è invaso di borse e scatoloni.
L'immagine riportata non rispecchia la realtà, il tetto è stato fermato a regola d'arte con robuste corde, coperto con due strati di telo il tutto fermato con un film da magazzino.. uno di quelli che servono a tenere ben salde le cose che vengono messe su bancali per tenerle ben ferme e sicure.
Sul tetto di tutto l'ingombro la ruota di scorta per eventuale emergenza.
Lui è stato quasi completamente perfetto ma gli altri? Una sera di pochi anni fa ho visto un'altra vicina, stesso viaggio e (penso) medesima destinazione che caricava tutto su un'auto molto più piccina, cosa si rischia?
Pare Multe fino a 335€.
Anche se, analizzando bene l'articolo, noto i miei soliti particolari che vi riporto:

Troppi bagagli in auto: quali multe e sanzioni

I veicoli a motore ed i rimorchi non possono superare la massa complessiva indicata sulla carta di circolazione Dunque, chiunque circoli con un veicolo la cui massa complessiva a pieno carico supera di oltre il 5% quella indicata nel libretto, quanto detta massa è superiore a 10 t., rischia le seguenti sanzioni:
  • da euro 41,00 ad euro 168,00, se l’eccedenza non supera 1t;
  • da euro 84,00 ad euro 335,00, se l’eccedenza non supera le 2t;
  • da euro 168,00 ad euro 674,00, se l’eccedenza non supera le 3t;
  • da euro 419,00 ad euro 1.682,00, se l’eccedenza supera le 3t.
L’automobilista che si appresta a caricare la propria autovettura con un quantitativo di bagagli pesanti a tal punto da sovraccaricarla oltre i limiti consentiti non solo rischia le sanzioni amministrative pecuniarie suddette, ma anche la decurtazione dei punti della patente da un minimo di 1 ad un massimo di 4, in base all’aumentare dell’eccedenza.

ORA..... 
Tu... agente della polizia che mi fermi in autostrada, nella tangenziale della tua cittadina, al distributore di benzina del tuo posto di blocco preferito... tu.. e dico tu... come caspiterina fai a calcolare se il peso del carico della mia (o qualsiasi altra) vettura supera il 5% del peso indicato nel libbretto? 
Sei forse attrezzato di una bilancia da valigia? Di quelle da viaggio per gli aerei?
E come fai a stabilite se l'eccedenza supera 1-2-3 o nessuna di queste Tonnellate?
Poi perché sul sito c'è scritto che rischio una multa di 335€ quando, nella tabella, posso arrivare a 1682€?
Forse perché se supero le 3 Tonnellate rischio di fondere anche la mitica Paddy?