Diventa un mio compagno di Blog!!

domenica 5 agosto 2018

Adozioni a distanza, diffidate delle associazioni!!!

La risata della suora assomiglia a quello di Crudelia de Moon nelle sue scene più perfide... ora si è modernizzata e utilizza what's app per chiamare dal suo paesello del Madagascar per tenermi aggiornata sulla piccola che ho adottato adistanza.
All'inizio i timori erano grandi; già mi immaginavo la suora intenta a raccogliere fondi illeciti per costruirsi una villetta per la vecchiaia. Poi mi son tranquillizzata e pare che la religiosa sia parente di quasi tutti i bambini bisognosi che vivono in quella comunità per questo ha solo l'interesse a far loro del bene. Con 100€ all'anno si mantiene un bambino, le fotografie anuali (e non solo grazie a what's app) mi danno da pensare solo il bene per il fine di questo denaro. Nella ricerca e la scelta della nazionalità ho valutato anche le associazioni; ne esistono miriade e tutte ti danno la possibilità di detrarre fiscalmente l'importo donato dalla dichiarazione dei redditi... ne esistono per tutti i luoghi e per tutte le età; "bambini a distanza", "bambini in vicinanza", "Ragazze madri per sostegno"... è possibile passare anche all'adozione di animali, di alberi, di orti... insomma tutto è adottabile se "sborsi la pila"!!!
Ma di questo tipo di associazioni non mi fido... per questo motivo ho cercato di evitare di appoggiarmi a loro e ho preferito cercare una via più diretta e (mi auguro) più sicura.
Ai vertici di tutte le associazioni ci sono stati ladrocini e boicottaggi di denaro..almeno una persona ci prova... poi c'è chi ci riesce e chi no...
Il fatto che sia un'ente benefico crea nella mente (soprattutto in quelle più religiose) la certezza assoluta che il denaro verrà gestito nel migliore dei modi possibili.
E invece? si vanno a leggere notizie contrarie a ciò che il buonismo decanta... di come il forte vince sul debole per capacità ingannevoli e manipolatorie (e in gruppo queste persone dall'abile capacità persuasiva sono spalleggiativamente più forti).
Con questo non sto dicendo che un gruppo è malefico dico solo che, in alcuni casi, è più facile distruggere il pensiero di un singolo se diverso da quello del gruppo, quest'ultimo può essere un pensiero individuale ben pubblicizzato per coinvolgere persone che, diversamente non gli sarebbe neppure balzato in mente il pensiero.
Giusto o sbagliato?
Dipende...
Sbagliato se, chi porta avanti il progetto ha fini economici personali o progetti di alleanze distruttive o inconcludenti.
Giusto se il fine porta benefici a un discreto numero di persone e prepara il terreno a progetti concreti e idee innovative.